Slide background

“Un vecchio adagio dice che
una visione senza un piano è un sogno
e un piano senza una visione è un incubo:
in Italia siamo riusciti, negli ultimi 20 anni,
a fare entrambe le cose.”

PIETRO COLUCCI

Slide background

“Siamo convinti che un'impresa
che investe correttamente in presidi ambientali
sia, alla fine, meno rischiosa
anche per chi concede credito.”

CITAZIONE DA INTERVISTA A NUOVA FINANZA

Slide background

“L’efficienza energetica è un tema
sul quale il sistema Paese dovrebbe concentrarsi,
avviando le realtà italiane a diventare smart grid.”

DALL'INTERVENTO AL FORUM QUALENERGIA 2015

Slide background

“ Il futuro di tutti passa attraverso
una presa di coscienza consapevole,
la condivisione e la partecipazione
di tutte le parti coinvolte
nel processo energetico dalla produzione
al consumo”.

DALL'INTERVENTO AL FORUM QUALENERGIA 2015

Slide background

“Da imprenditore sono abituato a essere pragmatico, ma sono anche sostanzialmente un sognatore.
E questo mi è servito.
Una visione di scenario proiettata verso un futuro diverso e la capacità di immaginare che il cambiamento sia un’opzione possibile,
nonostante i forti interessi economici coinvolti,
sono requisiti indispensabili
per operare nella green economy.”

CITAZIONE DA INTERVISTA A BUSINESS PEOPLE

In questa sezione sono riportati gli articoli riguardanti Pietro Colucci pubblicati sulle testate nazionali, internazionali e locali.
Gli articoli sono navigabili attraverso la selezione della testata giornalistica oppure selezionando il tag di riferimento, personalizzando il proprio percorso di lettura.

Sole 24 Ore 06/01/2012 - Kinexia prepara un’alleanza con un’altra quotata nelle rinnovabili. L’ex Schiapparelli controllata da Pietro Colucci si sta guardando intorno in cerca di occasioni. «Tutto il settore delle rinnovabili è stato molto penalizzato quest’anno e non solo in Italia – ha spiegato Colucci a II Sole240re – la strada dapercorrere è quella della diversificazione del business e dell’aumento delle dimensioni, visto che l’obiettivo di tutti è quello di abbattere i costi fìssi. Stiamo analizzando l’ipotesi di integrazionecon altre quotate. Noi e Ternienergia siamo, fra le piccole, quelli che hanno intrapreso con maggior convinzione l’allargamento al settore ambientale e credo che saremo molto corteggiati nei prossimi mesi».

Sole 24 Ore 06/01/2012 - Ha fatto farmaci, cosmetici e panettoni. Ma ora la ex Schiapparelli, dopo molte traversìe, ha voltato pagina da società ha cambiato nome, si chiama Kinexia, azionisti, manager e business. Ora è dedita alle energie rinnovabili e ha deciso di vendere le vecchie attività per investire nelfotovoltaico e nell’eolico. Il gruppo ha raggiunto ieri, un accordo per cedere a un distributore gli asset nella cosmetica, ereditati dalla precedente gestione: l’operazione, del valore 4,7 milioni di euro (di cui Kinexia al netto del debito incasserà 24 milioni) servirà a finanziare il nuovo core business della quotata.

Sole 24 Ore 06/01/2012 - Kinexia si lascia alle spalle il marchio Schiapparelli e studia una fusione con Waste Italia. Il gruppo, ora attivo nelle rinnovabili ha siglato ieri l’accordo per cedere alla Paglieri Profumi lo storico brand, una volta core business della società, insieme alle restanti attività nel settore nutrizionale. L’operazione, seppur con un controvalore molto contenuto (di circa 700 mila euro) segna uno spartiacque nella storia di Kinexia che si prepara adesso a scommettere sul settore ambientale: nel mirino potrebbe esserci Waste Italia, società che con Kinexia condivide alcuni azionisti e aveva iniziato tempo fa a guardare al mercato in vista di un’Ipo.

Sole 24 Ore 06/01/2012 - Dallo smaltimento dell’amianto ai pannelli fotovoltaici. Kinexia, la ex Schiapparelli convertitasi alle energie rinnovabili ha stretto un accordo con Waste Italia per entrare nel business della bonifica dei tetti di eternit fornendo nuove coperture fotovoltaiche alle aziende interessate. L’intesa, sottoscritta con il gruppo attivo nello smaltimento rifiuti, permetterà a Kinexia «di ampliare sensibilmente il proprio portafoglio clienti» (secondo quanto afferma la società in una nota) contando sulla rete commerciale di Waste Italia e sui suoi oltre 3000 clienti.

Sole 24 Ore 06/01/2012 - Kinexia esce dalla blacklist di Consob. La società (nuova versione dell’ex Schiapparelli 1824 entrata nella lista nera nell’aprile 2008) ha comunicato, a pochi giorni dalla presentazione del nuovo piano industriale, che non avrà più l’obbligo di informare mensilmente l’Autorità di controllo dei mercati in merito alla propria situazione finanziaria e gestionale. L’annuncio Consob suggella il nuovo corso di Schiapparelli, rilevata nel luglio 2008 da Pietro Colucci, e trasformato in Kinexia, holding focalizzata sulle energie rinnovabili.

La società proprio la settimana scorsa ha delineato le strategie per i prossimi anni annunciando l’uscita dal perimetro del gruppo delle attività riguardanti il benessere ( quelle tradizionalmente legate a Schiapparelli) e il possibile lancio di un nuovo aumento di capitale.