Slide background

“Un vecchio adagio dice che
una visione senza un piano è un sogno
e un piano senza una visione è un incubo:
in Italia siamo riusciti, negli ultimi 20 anni,
a fare entrambe le cose.”

PIETRO COLUCCI

Slide background

“Siamo convinti che un'impresa
che investe correttamente in presidi ambientali
sia, alla fine, meno rischiosa
anche per chi concede credito.”

CITAZIONE DA INTERVISTA A NUOVA FINANZA

Slide background

“L’efficienza energetica è un tema
sul quale il sistema Paese dovrebbe concentrarsi,
avviando le realtà italiane a diventare smart grid.”

DALL'INTERVENTO AL FORUM QUALENERGIA 2015

Slide background

“ Il futuro di tutti passa attraverso
una presa di coscienza consapevole,
la condivisione e la partecipazione
di tutte le parti coinvolte
nel processo energetico dalla produzione
al consumo”.

DALL'INTERVENTO AL FORUM QUALENERGIA 2015

Slide background

“Da imprenditore sono abituato a essere pragmatico, ma sono anche sostanzialmente un sognatore.
E questo mi è servito.
Una visione di scenario proiettata verso un futuro diverso e la capacità di immaginare che il cambiamento sia un’opzione possibile,
nonostante i forti interessi economici coinvolti,
sono requisiti indispensabili
per operare nella green economy.”

CITAZIONE DA INTERVISTA A BUSINESS PEOPLE

In questa sezione sono riportati gli articoli riguardanti Pietro Colucci pubblicati sulle testate nazionali, internazionali e locali.
Gli articoli sono navigabili attraverso la selezione della testata giornalistica oppure selezionando il tag di riferimento, personalizzando il proprio percorso di lettura.

Sole 24 Ore - 22/12/2012 - Kinexia stringe un accordo con Todini nel campo dell’utilizzo energetico dei rifiuti e si rafforza in un settore (quello del waste-to-energy) presente fra le linee guida del piano industriale al 2015 che la società presenterà oggi agli investitori. Il gruppo attivo nelle energie rinnovabili, attraverso la propria controllata Volteo Energie, ha firmato ieri un memorandum of understanding con la società Ecos Energia riconducibile al gruppo romano delle costruzioni. 

Le due società operative, entrambe attive nel settore dello sviluppo, progettazione, realizzazione e gestione di impianti di produzione e recupero di energia da fonti alternative, puntano a integrare le proprie competenze nell’utilizzo dei rifiuti come fonte energetica. Del resto Kinexia ha appena messo a punto un piano che prevede un focus particolare sulla termovalorizzazione dei rifiuti e sulla produzione di energia dabiogas.Il gruppo guidato da Pietro Colucci le competenze ce le ha in casa: la holding Sostenya, azionista di maggioranza della ex Schiapparelli ha, infatti, il controllo anche di Waste Italia, attiva proprio nel settore dei rifiuti.

Già in passato sono circolate indiscrezioni su un possibile matrimonio frale due società – entrambe riconducibili a Colucci – che intanto hanno iniziato a collaborare nello smaltimento dell’amianto afavore della realizzazione di tetti fotovoltaici. In attesa di ulteriori sviluppi (per Waste rimane il nodo dell’uscita del fondo Synergo dal capitale) Kinexia ha intrapreso una necessaria svolta verso il settore ambientale, business anticiclico utile ai conti, visto che i tempi d’oro dei sussidi alle rinnovabili sembrano ormai passati. E perla ex Schiapparelli riconvertitasi all’ energia non si escludono ulteriori passi al di fuori dell’Italia: “La volontà e la capacità di agire anche sui mercati internazionali da parte dei due gruppi – si legge nella nota dell’ accordo con Todini- amplia positivamente il raggio d’intervento dell’iniziativa”...