“Un vecchio adagio dice che
una visione senza un piano è un sogno
e un piano senza una visione è un incubo:
in Italia siamo riusciti, negli ultimi 20 anni,
a fare entrambe le cose.”

PIETRO COLUCCI

“Siamo convinti che un'impresa
che investe correttamente in presidi ambientali
sia, alla fine, meno rischiosa
anche per chi concede credito.”

CITAZIONE DA INTERVISTA A NUOVA FINANZA

“L’efficienza energetica è un tema
sul quale il sistema Paese dovrebbe concentrarsi,
avviando le realtà italiane a diventare smart grid.”

DALL'INTERVENTO AL FORUM QUALENERGIA 2015

“ Il futuro di tutti passa attraverso
una presa di coscienza consapevole,
la condivisione e la partecipazione
di tutte le parti coinvolte
nel processo energetico dalla produzione
al consumo”.

DALL'INTERVENTO AL FORUM QUALENERGIA 2015

“Da imprenditore sono abituato a essere pragmatico, ma sono anche sostanzialmente un sognatore.
E questo mi è servito.
Una visione di scenario proiettata verso un futuro diverso e la capacità di immaginare che il cambiamento sia un’opzione possibile,
nonostante i forti interessi economici coinvolti,
sono requisiti indispensabili
per operare nella green economy.”

CITAZIONE DA INTERVISTA A BUSINESS PEOPLE

Pietro Colucci

Imprenditore della Green Economy

Pietro Colucci inizia la sua carriera professionale a soli 22 anni, alla guida di un’azienda di famiglia attiva nel settore dei servizi ambientali. Una laurea in Economia e Commercio conseguita presso l’università degli Studi di Napoli “Federico II”, Colucci si specializza rapidamente nel settore dell’ambiente e delle energie rinnovabili.

Nel 2000 è protagonista dell’acquisizione della divisione italiana della Waste Management Inc., principale operatore del settore ambientale all’epoca. Un’acquisizione da cui nasce il Gruppo Unendo, divenuta nel tempo una delle principali realtà nel settore ambientale per addetti e fatturato, del quale Pietro Colucci è Amministratore Delegato sino al 2009. Nel 2009, lasciato l’incarico alla guida del Gruppo Unendo (di cui rimane azionista sino al febbraio 2011), Colucci dà vita al Gruppo Sostenya, sotto al quale si distinguono le attività legate al settore ambientale e quelle relative al settore delle energie rinnovabili.

Nel 2015, a seguito dell’operazione di razionalizzazione del business, Sostenya Group Plc controlla i due rami ambientale e rinnovabili con a capo rispettivamente il Gruppo Waste Italia e Innovatec, dei quali ne diviene il presidente. Tra gli incarichi attuali di Colucci, quindi, vanno ricordati il ruolo di Presidente del Gruppo Waste Italia e di Director di Sostenya Group Plc, con sede a Londra. È inoltre membro del Consiglio del Gruppo Energia di Assolombarda.

Negli anni, Colucci è diventato una figura di riferimento nel settore della Green Economy, non soltanto da un punto di vista imprenditoriale e manageriale, ma anche programmatico. Assieme a Edo Ronchi, ex Ministro dell’Ambiente della Repubblica italiana, Pietro Colucci è autore di un libro-intervista, pubblicato nel 2011 col titolo di “Vento a favore”, in cui sono prese in esame le principali tematiche in materia ambientale. Nello stesso anno, Colucci lancia il Manifesto per lo Sviluppo Sostenibile dell’Italia. Dalla collaborazione con Edo Ronchi scaturisce inoltre la costituzione della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile dell’Italia, nata nel 2008 con l’obiettivo di stimolare lo sviluppo della green economy in Italia.

Nel 2012, ancora assieme a Edo Ronchi e l’allora Ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, Pietro Colucci è co-promotore degli Stati Generali della Green Economy, affermati ormai come appuntamento annuale per il settore della green economy e capaci di richiamare, nelle ultime edizioni, più di 2.000 stakeholder.

Ritengo di fondamentale importanza il legame tra i servizi ambientali e la produzione di energia da fonti rinnovabili, in nome del principio della sostenibilità ambientale

Scarica il Curriculum completo in pdf

LINKEDIN  |   TWITTER

Cariche istituzionali

  • Sostenya Group Plc +

    Dal 2011 al 2014 è stato Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Sostenya, holding di partecipazioni attiva nel settore dell’Ambiente e delle Energie Rinnovabili. Dopo la fusione inversa di Sostenya in Kinexia nel 2014, è stata fondata Sostenya PLC con sede a Londra. Dal 2015 controlla le due società Gruppo Waste Italia (ambiente) e di Innovatec (rinnovabili).
    Sostenya PLC
  • Gruppo Waste Italia Spa +

    Presidente e Amministratore delegato Gruppo Waste Italia S.p.A.
    Nel 2008 acquisisce la quotata “Schiapparelli” e ne modifica il business entrando nel settore delle energie rinnovabili, rinominandola Kinexia. La società quotata Kinexia era a capo di due aree principali: ambiente ed energia rinnovabile, controllando le società Waste Italia S.p.A e Innovatec S.p.A. Nel 2015 Kinexia cambia il nome in Gruppo Waste Italia e si focalizza sul solo business ambientale, lasciando a Innovatec la gestione del settore delle rinnovabili.
  • INNOVATEC SPA +

    Presidente di Innovatec.
    Fino al 2016 ha ricoperto il ruolo di Presidente di Innovatec, società quotata all’AIM di Borsa di Milano attiva nel settore dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili. Particolare rilievo ha il Progetto Smart, il primo Social Energy Network
  • Presidente Assoambiente +

    Nel 2016 è membro del Consiglio del Gruppo Energia di Assolobarda, in quanto Presidente di Innovatec SpA.
  • Vice presidente di FISE – Federazione per i servizi Ambientali +

    Dal 2006 al 2011 ricopre i ruoli di Presidente di Assoambiente e di Vice Presidente. FISE Assoambiente è un’associazione aderente a Confindustria che rappresenta le imprese private attive nel settore dei servizi ambientali
  • Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile +

    É co-fondatore, assieme all’ex Ministro dell’Ambiente Edo Ronchi, della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile di cui Ronchi è Presidente ed è membro effettivo del Comitato Ristretto di Presidenza.
  • Management delle Utilities +

    É membro del Comitato di Presidenza della rivista Management delle Utilities.